Risparmiare in cucina non è sempre facile, ma alcuni trucchetti possono rivelarsi particolarmente utili per ridurre gli sprechi. Ad esempio, le bucce di mela. Ad eccezione di chi è solito mangiare la frutta senza pelarla (ma lavandola abbondantemente!), la maggior parte delle persone getta la buccia nella raccolta dell’umido, privandosi di una parte preziosissima della mela, che è ricca di fibre e altri nutrienti. Come possiamo riciclarla? Ci sono diversi metodi per recuperare quello che viene comunemente considerato uno scarto e preparare deliziose ricette.

Come riciclare le bucce di mele

Dicono che una mela al giorno tolga il medico di torno. Si tratta ovviamente solo di un proverbio, che affonda le sue radici su una realtà incontestabile: questi frutti sono davvero un concentrato di vitamine, sali minerali e fibre, tutti nutrienti utili per il nostro benessere. Parte di queste sostanze si trovano però nella buccia, che è quella parte che spesso scartiamo – forse per paura di ingerire pesticidi o altri inquinanti pericolosi per la salute. Basterebbe invece lavare abbondantemente le mele ancora con la loro buccia per consumarle poi così come madre natura le ha fatte e trarne maggior beneficio.

Se però siete ormai abituati a sbucciare le mele, oppure se le utilizzate in ricette che richiedono frutta pelata, potete almeno approfittare di alcuni trucchi anti-spreco che prevedono di riciclare le bucce in maniera spesso molto creativa e originale. Ad esempio, potete semplicemente metterle in una teglia e infornarle, per godere del suo delizioso profumo che si spande per tutta la cucina e rimuovere i cattivi odori dal forno. Volete invece provare a riutilizzarle per preparare nuovi piatti? Ecco 5 ricette assolutamente da realizzare.

Infuso di mela

Un camino scoppiettante, una copertina sulle gambe e un buon infuso caldo: l’inverno è fatto anche di momenti magici, da godere nel tepore della propria casetta. Vediamo allora la ricetta di un infuso davvero speciale, perché preparato con bucce di mela che altrimenti andrebbero sprecate. Mettete mezzo litro d’acqua a bollire in un pentolino, e una volta giunto il bollore aggiungetevi le bucce di mela e un pizzico di cannella. Lasciate sul fuoco vivace per circa 5 minuti, quindi filtrate il vostro infuso in una tazza. A piacere, potete aggiungere dello zucchero, un po’ di succo di limone o un cucchiaino di miele.

Questo buonissimo infuso è un vero toccasana: oltre a riscaldare anche le giornate più fredde, aiuta a ritrovare energia nei momenti di maggior spossatezza e a migliorare la digestione, favorendo un regolare transito intestinale. Le mele sono inoltre un ottimo rimedio contro i malanni di stagione, in particolare quelli che colpiscono le vie respiratorie. Merito dei flavonoidi e della pectina, che fungono da antiossidanti e “ripuliscono” l’organismo da tossine e batteri. La cannella è invece utile contro il mal di gola e i dolori reumatici, che in inverno spesso si accentuano.

Leave a Reply

Your email address will not be published.